Milano Moderna

Milano vive nel '900 una straordinaria esperienza architettonica che accompagna le vicende storiche e culturali italiane. Le avanguardie artistiche, la seconda guerra mondiale, la nascita del design e della moda, il boom economico, sono avvenimenti sempre accompagnati da una continua evoluzione dell'architettura che possiede per questo un inconfondibile stile Milano.

Il ritorno all'ordine di Piero Portaluppi e Giovanni Muzio ha rappresentato la base culturale per l'esperienza del moderno che ha avuto a Milano tra i suoi protagonisti più significativi Giò Ponti, Giuseppe Terragni, Mario Pagano e Piero Bottoni.

La seconda metà del '900, il periodo della ricostruzione e dell'espansione di Milano, vede una evoluzione del moderno attraverso le architetture di Luigi Moretti, Ignazio Gardella e del gruppo BBPR (Belgiojoso, Banfi, Peressutti, Rogers) che portano alla definizione di un vero e proprio stile Milano, tra continuità e innovazione nella ricerca espressiva e nell'uso della tecnica. Figli di questa cultura sono le opere di Luigi Caccia Dominioni, del gruppo Asnago e Vender, di Vico Magistretti e degli altri architetti che hanno partecipato alla avventura architettonica della Milano del '900.

halfday.jpg

fullday.jpg